Copertina articolo con Kea in piscina grafica

Prima di suggerirvi alcune location assolutamente dog-friendly per le vostre vacanze, proviamo a rispondere alla domanda:

“Come valutiamo se un posto è veramente dog-friendly?”

Le caratteristiche di un luogo dog-friendly

Come prima cosa, prima di scegliere una struttura/location per le nostre vacanze, dobbiamo chiederci: “chi è il mio cane”? Le vacanze vissute con i propri cani possono essere dei momenti fantastici, ma se toppiamo nella nostra scelta, possono diventare potenzialmente delle giornate terribilmente stressanti.

Cosa chiedersi prima di organizzare il viaggio:

  • Montagna, mare o città? Banale dirlo, ma se decidiamo di portare in vacanza con noi i nostri cani, la destinazione che scegliamo è influenzata anche dalle “preferenze” del nostro cane. Valutiamo se è la stagione giusta per visitare una città (troppo caldo o troppo freddo), consideriamo se i nostri cani sono abituati a lunghe e impegnative passeggiate in montagna o, infine, se sono tipi da spiaggia o meno (amano il mare e l’acqua, o può essere un disagio?);
  • Il mio cane è socievole? E sì, anche questa è una variabile da considerare. Se i nostri cani non sono particolarmente socievoli o amanti della compagnia di altri quadrupedi, sarebbe opportuno considerare se portarli in un lido in cui potreste avere come vicino di ombrellone un altro (o più) quattro zampe;
  • Il mio cane risponde al richiamo? Potrebbe sembrarvi strana come domanda, ma esistono delle strutture molto belle, con ampi giardini e spazi aperti che, però, non sono recintati, o lo sono solo in parte. Sarebbe opportuno valutare le competenze del nostro cane e la relazione che ha instaurato con noi, per evitare di far passare un’intera vacanza al guinzaglio, anche nel giardino della struttura ricettiva;
  • Il mio cane soffre la macchina e i lunghi viaggi? Anche in questo caso, la domanda sembra banale, ma è fondamentale! Come raggiungiamo la meta prescelta? Macchina, treno, aereo o nave? In qualsiasi caso, è necessario chiedersi se i propri cani siano in grado di sopportare lunghi spostamenti, se soffrono particolarmente (sia fisicamente, sia emotivamente) i viaggi in macchina o nave, e quali sono le condizioni e i regolamenti che disciplinano la presenza del cane sui mezzi pubblici (ad esempio l’utilizzo della museruola).

Porsi queste domande è il primo passo per delle vacanze dog-friendly. Se non riusciamo a dare una risposta a tutte queste domande, un’alternativa da considerare, potrebbe essere quella di valutare le pensioni per cani o amici e parenti disponibili a prendersi cura del nostro cane. Anche in questo caso, cerchiamo di prendere la decisione giusta per il benessere del nostro quattro zampe.

Dog-friendly se…

Come valutare se una struttura è dog-friendly? Come prima cosa dobbiamo capire se le strutture che si professano dog friendly, accettano e tollerano i cani (scelta fatta solo per motivi di marketing), o se veramente sono i benvenuti.
Ecco cosa considerare:

  • Devono essere strutturalmente adeguate per la presenza del mio cane
  • Hanno contatti con cliniche veterinarie in caso di emergenza
  • Sanno consigliarmi mete e/o itinerari adeguati
  • Hanno ampi spazi verdi privati e ben recintati che mi permettono di lasciare il mio cane libero
  • Sono ben posizionate e mi garantiscono la possibilità di passeggiare tranquillamente con il mio cane, anche al di fuori dello spazio privato a noi dedicato.

Vi vengono in mente altre caratteristiche fondamentali che deve possedere una struttura per essere considerata dog friendly?

I nostri suggerimenti per (quasi) tutto l’anno

Ecco quali strutture e mete vi suggeriamo per le vostre vacanze, consigli sfruttabili tutto l’anno e super testati:

  • La casetta nel bosco a Rossana (CN) è un luogo magico. Casetta piccola al suo interno, finemente arredata, con ampio giardino esterno e piscina privata. Un sogno. L’alternativa è “la Baita nel bosco”, appartamento più grande, proprio accanto alla casetta, con ampio giardino privato con al centro una romantica jacuzzi. I vostri cani potranno tranquillamente rilassarsi in giardino in completa sicurezza. Questa struttura immersa nella splendida Val Varaita, è comoda per raggiungere splendide passeggiate, ma se non ci si vuole spostare troppo, proprio dietro casa c’è un bel sentiero tra i boschi che costeggia un piccolo ruscello. Voto 10!
  • Spostandosi di poco (a circa mezz’ora di macchina da Rossana) consigliatissima una visita al Giardino Botanico di Saluzzo, Villa Bricherasio. Cani ovviamente ammessi!
  • Altro luogo incantato è la casa di Roberto e Franca, due anziani signori che hanno un’energia impressionabile, e che gestiscono due appartamenti a Thouraz di Sopra (Sarre), in provincia d’Aosta. Siamo a 1600m circa di altitudine, e proprio dietro casa parte un percorso che porta al Lago Faller (2400m). Attenzione! La struttura non è recintata. Non c’è un grosso passaggio di auto, e lo spazio esterno di proprietà della casa è veramente immenso.
  • Gita consigliata se si soggiorna da Roberto e Franca è quella verso il Lago d’Arpy. Dopo un ora di macchina, la si lascia in un ampio parcheggio e si prosegue a piedi per un’altra ora (passeggiata semplice, circa 100m di dislivello). Dopo una breve salita finale, si aprirà davanti ai vostri occhi un paesaggio da incanto. Mi raccomando, è molto frequentata, soprattutto da famiglie con bambini e cani. Quindi guinzaglio alla mano e rispetto per tutti!
  • Siete avventurieri? Vi consigliamo di provare un’esperienza unica: campeggiare per una più notti in Valle Argentera. Si tratta di una valle ampissima, gli spazi non sono un problema e si può campeggiare liberamente (da giugno a settembre si paga un piccolo pedaggio di 5€), con la comodità di lasciare non troppo distante l’auto. C’è un sentiero centrale che affaccia da un lato sui monti e dall’altro sul torrente Ripa. Scegliete il posto ideale per trascorrere la notte, spegnete qualsiasi luce e godetevi le stelle!

Se volete curiosare, abbiamo pubblicato un reel, sulla nostra pagina Instagram, che riassume le nostre vacanze.

E voi, quali mete e location ci suggerite?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vacanze dog-friendly per (quasi) tutto l’anno